fbpx

Tarassaco: ho sempre amato la natura…funzionale!

fiori di tarassaco

Le meraviglie del Tarassaco!

Lo so, questo post non c’entra niente con le realizzazioni in argilla polimerica, ma SandraVù è anche questo! Oggi, che è pasquetta, sono sulle alture di Genova e ho raccolto ed utilizzato le piante spontanee per piccoli esperimenti “officinali”. Del resto la sperimentazione è alla base di tutto quello che faccio nella vità…quindi, come si dice, ci stà! 🙂

Ho appena raccolto un bel po’ di fiori di tarassaco, detto anche “dente di leone” o in dialetto “piscialetto” e mi accingo alla produzione di una rivisitazione della ricetta che in origine prevedeva:

  • infuso di fiori di tarassaco
  • scorza e succo d’arancia
  • scorza di limone
  • radice di zenzero
  • zucchero grezzo di canna

La mia variante, in mancanza di arance e zenzero, sarà così rivisitata:

  • Infuso di fiori di tarassaco
  • scorza d’arancia e di limone
  • infuso di menta piperita
  • zucchero grezzo di canna

Così dovrebbe conservare il suo potere dissetante e anche quello depurativo. Per il momento sia i fiori di tarassaco che le foglie di menta appena colti stanno macerando in acqua bollente e ci resteranno fino a stanotte. Poi filtrerò gli infusi ed aggiungerò le scroze di agrumi e lo zucchero, per far ri-bollire solo 5 minuti. Quando il tutto si sarà raffeddato lo filtrerò ancora e lo verserò in una bottiglia, aggiungendo un po’ d’acqua e via, in frigo!

….a presto con i risultati dell’esperimento!!!

Lascia un commento